Come funziona una caldaia a condensazione?

Il maggior rendimento di una caldaia a condensazione deriva dalla possibilità di recuperare il calore disperso nell’ambiente dei fumi di scarico, calore che viene sfruttato per riscaldare l’acqua dell’impianto di riscaldamento.I fumi di scarico, nelle caldaie tradizionali, vengono espulsi subito all’esterno; in quelle a condensazione, invece, prima vengono sottoposti a scambio di calore (condensazione) con l’acqua proveniente dal circuito di ritorno dell’impianto di riscaldamento e poi espulsi all’esterno della caldaia, a temperatura di 40°C circa, a differenza dei 140 – 160°C delle caldaie tradizionali ad alto rendimento. Tale abbattimento di temperatura, che è indice di recupero energetico, dipende dalla temperatura di funzionamento dell’acqua dell’impianto di riscaldamento.

Cerca