Pubblicato il

Conto Termico: cos’è e come funziona ?

Il conto termico gestito dal GSE, Gestore Servizi Energetici del fondo incentivi, è un meccanismo di sostegno per piccoli interventi di produzione di energia termica prodotta da fonti rinnovabili e per incrementare l’efficienza energetica.

Incentivo Conto Termico

Risultati immagini per conto termico

Pubblicato il

MINERWA: la caldaia più piccola e più leggera al mondo

Un volume ridotto a 0,058 ‎m³
Un peso di 25,5 kg
Con le sue dimensioni minime salva spazio, il design elegante e compatto, Minerwa può essere installata in qualsiasi ambiente.
Il suo peso la rende di facilissima installazione!

CHIAMACI ORA 

+39 06 869 741 72 

 SCRIVICI NELL’AREA CONTATTI

SOPRALLUOGO GRATUITO ENTRO 48 h

Pubblicato il

Caldaia murale a condensazione WARMHAUSE ENERWA PLUS 24 kw in offerta con rottamazione vecchia caldaia e installazione inclusa

Caldaia murale a condensazione WARMHAUSE modello ENERWA PLUS 24 kw di potenza termica.

Caldaia murale combinata Enerwa ed Enerwa Plus grazie alle sue contenute dimensioni di soli 288mm di profondità ed il loro DESIGN moderno sono ideali per l’installazione su balconi o all’interno delle cucine.

  • Compatibile con la direttiva ErP (2009/125/CE)
  • Portata A.C.S. : T:31 / 35 / 40; 12,7l/min, 14,3 l/min, 16,3 l/,in
  • Tre differenti potenze: 24/31kW, 28/35kW e 32/40kW
  • Efficienza continua fino al 108%
  • Ridotti consumi di Gas ed Energia elettrica
  • Conforme alle normative Europee
  • Scambiatore di calore in acciaio inox
  • Due utenze in contemporanea per i modelli ( 28/35 – 32/40kW)
  • Massima silenziosità
  • Ridotta dispersione termica
  • Mantello con isolamento acustico di 10mm
  • Valvola gas adattiva
  • Vaso d’espansione da 8lt

L’offerta include:

  • rottamazione della vecchia caldaia
  • trasporto ed installazione;
  • kit Installazione inclusi
  • pratica per accesso detrazione fiscale 50% oppure  65% in 10 anni;
  • rilascio nuovo libretto di impianto;
  • prima accensione e  analisi dei fumi;
  • certificato di conformità ai sensi DM 37-08.

FINANZIAMENTO ZERO ANTICIPO

LA RATA LA DECIDI TU ED INIZI A PAGARE DOPO 90 GIORNI

SCARICA CATALOGO

CHIAMACI ORA

+39 06 869 741 72 

SCRIVICI NELL’AREA CONTATTI

SOPRALLUOGO GRATUITO ENTRO 48 h

Pubblicato il

Alcantara for Daikin

PROMOZIONE

SCARICA CATALOGO

Il clima è un’esperienza sensoriale

L’incontro perfetto

Daikin ha scelto Alcantara® per rivestire la gamma Daikin EMURA, l’icona del benessere che ha ridefinito il concetto di climatizzazione nel mondo dell’interior design. “Alcantara® for Daikin” crea un nuovo paradigma di lifestyle contemporaneo: il climatizzatore diventa così un elemento d’arredo ancora più esclusivo, unico, realizzato con tutta la maestria di sapienti artigiani italiani.

Hai mai toccato l’aria?

Daikin EMURA nasce per offrire un’esperienza sensoriale: la tecnologia
Daikin ci regala un clima perfetto, per essere sempre a nostro agio, mentre il design appaga il piacere della vista. Da oggi, grazie alla limited edition
“Alcantara® for Daikin” l’esperienza coinvolgerà un nuovo senso: il tatto.
Al comfort di Daikin EMURA si aggiunge quindi un altro tipo di comfort: quel piacere che proviamo quando tocchiamo, sfioriamo o accarezziamo un cuscino, un morbido capospalla o i sedili della
nostra auto. Finalmente il clima perfetto si può anche occare.

Ed è un piacere.

Non poteva che essere Alcantara®

Daikin EMURA, esclusiva di gamma dal design essenziale ed elegante, non
poteva che unirsi a un materiale di avanguardia assoluta come Alcantara®:
resistente, durevole, eppure leggera, versatile, capace di declinarsi in un numero infinito di personalizzazioni. Frutto di una tecnologia unica e
proprietaria, Alcantara® è capace di garantire prestazioni estetiche, tecniche e sensoriali che nessun altro materiale è in grado di offrire e che vanno a esaltare il profilo elegante, sottile e aerodinamico dei climatizzatori Daikin EMURA.

Più che perfetto: unico

L’unione di Daikin e Alcantara® è la massima espressione dell’unicità: la
perfezione che deriva dalla tecnologia e dal design di Daikin EMURA diventa un’opera esclusiva nelle mani dell’artigiano che lo rivestirà del materiale Alcantara®. L’unicità del prodotto diventa anche quella delle persone, grazie alla possibilità di scegliere la texture con cui rivestire e personalizzare il proprio climatizzatore

SCEGLI LA TEXTURE IDEALE
Pubblicato il

ARIANEXT FLEX M LINK POMPA DI CALORE

POMPA DI CALORE MONOBLOCCO PER RISCALDAMENTO, RAFFRESCAMENTO E ACS

ARIANEXT FLEX M LINK è una pompa di calore aria/acqua a tecnologia monoblocco in grado di riscaldare e raffrescare l’ambiente, anche in situazioni climatiche rigide. 

Il bollitore integrato monoserpentino da 180 l o 300 l, con superficie di scambio maggiorata, garantisce la massima velocità nel riscaldamento dell’acqua sanitaria.

Il sistema, A+++ Ready, è equipaggiato di serie con l’innovativo Chaffoteaux Gateway, in grado di connettere la pompa di calore a ChaffoLink, Expert Control e sonda esterna.

Le taglie in gamma permettono di erogare potenza termica fino a 16,7 kW.

Chaffoteaux
POMPA DI CALORE MONOBLOCCO PER RISCALDAMENTO, RAFFRESCAMENTO E ACS

Detrazioni fiscali

Incentivo Conto Termico

  • RISCALDAMENTO
  • ACQUA CALDA SANITARIA
  • RISCALDAMENTO / RAFFRESCAMENTO
  • ABITAZIONE UNIFAMILIARE MEDIA
  • NUOVA COSTRUZIONE

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

  • Pompa di calore inverter monoblocco aria/acqua per riscaldamento/raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria.
  • Altissima efficienza anche in climi rigidi e resistenze integrative 2kW+2kW per un comfort assicurato, in ogni situazione.
  • Sempre connessa grazie al light gateway di serie, con controllo remoto e monitoraggio dei consumi per una zona di temperatura.
  • Gestore di sistema Expert Control e sonda esterna per la termoregolazione inclusi di serie.
  • Bollitore da 180 o 300 l con serpentino maggiorato per la produzione di acqua calda sanitaria.
Pubblicato il

ARIANEXT LITE M LINK POMPA DI CALORE

MONOBLOCCO PER RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO

ARIANEXT LITE M LINK è una pompa di calore aria/acqua con tecnologia monoblocco in grado di riscaldare e raffrescare l’ambiente, anche in situazioni climatiche rigide.

Il sistema, A+++ Ready, è equipaggiato di serie con l’innovativo Light Gateway, in grado di connettere la pompa di calore a Chaffolink, Expert Control e sonda esterna. Inoltre, l’innovativo componente Light Box, consente di remotizzare i collegamenti elettrici per un’installazione semplice e veloce. Le taglie in gamma permettono di erogare potenza termica fino a 16,7 kW.

Chaffoteaux
ARIANEXT LITE M LINK
POMPA DI CALORE MONOBLOCCO PER RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
  • RISCALDAMENTO
  • ACQUA CALDA SANITARIA
  • RISCALDAMENTO / RAFFRESCAMENTO
  • ABITAZIONE UNIFAMILIARE MEDIA
  • NUOVA COSTRUZIONE

Detrazioni fiscali

Incentivo Conto Termico

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

  • Pompa di calore inverter monoblocco aria/acqua per riscaldamento e raffrescamento.
  • Altissima efficienza anche in climi rigidi.
  • Sempre connessa grazie al light gateway di serie, con controllo remoto e monitoraggio dei consumi per una zona di temperatura.
  • Gestore di sistema Expert Control e sonda esterna per la termoregolazione inclusi di serie.
  • Scatola elettrica (Light box) per remotare tutti i collegamenti dell’unità esterna, installabile anche all’esterno.
  • Soluzione Plug and Play, basta aggiugnere un vaso d’espansione idoneo all’impianto.
  • Accumulo inerziale e resistenza integrativa da 2 kW dedicati acquistabili come accessori optional.
  • Accoppiabile a bollitore esterno per ACS.
Pubblicato il

Impianti Fotovoltaici

IL SOLE, FONTE DI ENERGIA

Il fotovoltaico è una tecnologia ormai consolidata che permette di trasformare la luce del sole in corrente elettrica.

I principali componenti degli impianti fotovoltaici sono:

  • Moduli fotovoltaici: catturano la luce e la trasformano in corrente continua.
  • Inverter: trasformano la corrente continua in corrente alternata e la rendono disponibile alle utenze.

Sfruttando la luce del sole, il fotovoltaico produce corrente di giorno e principalmente quando il cielo è sereno.

SCAMBIO SUL POSTO

I massimi benefici economici di un impianto fotovoltaico si hanno consumando il maggior quantitativo possibile dell’energia prodotta.

Appena prodotta, l’energia fotovoltaica viene immessa nella rete elettrica domestica e da qui inviata alle utenze. Se la richiesta delle utenze è maggiore a quella prodotta dall’impianto, la rimanenza viene prelevata dalla rete pubblica. Se la richiesta delle utenze è inferiore alla produzione dell’impianto, l’eccedenza viene immessa nella rete e periodicamente remunerata dal Gestore dei Servizi Elettrici (scambio sul posto).

La remunerazione dello scambio sul posto è inferiore al valore di acquisto della corretta dalla rete pubblica, per questo è preferibile autoconsumare il maggior quantitativo possibile di corrente.

La progettazione

Per la progettazione è necessario conoscere molto bene la parte legata alla sicurezza, per installazione, ma anche per la manutenzione e familiarità con aspetti burocratici .

Perché lo schema dell’impianto fotovoltaico sia bilanciato correttamente, è necessario tenere in considerazione soprattutto la quantità di energia che produce e in particolare il rapporto tra la percentuale che viene immessa e quella prelevata dalla rete.

Tutti gli elementi che compongono lo schema dell’impianto fotovoltaico, insieme, permettono di massimizzare l’autoconsumo ed evitare sprechi.

Da che cosa è composto l’impianto?

Campo fotovoltaico

È formato da moduli di diverso materiale, in grado di generare tensione che varia in base alle condizioni di esposizione al sole.

Sezionatore

La stringa, prima di essere collegata all’inverter, deve essere separata da un apposito sezionatore, secondo le relative disposizioni normative. Questo dispositivo permette di scollegare il campo fotovoltaico in caso di interventi del gestore, come una sorta di interruttore d’emergenza. In questo modo l’impianto verrà protetto da possibili scariche atmosferiche o sovratensioni.

Inverter

Accetta in ingresso una potenza X e serve a convertire la corrente prodotta dai moduli fotovoltaici, trasformandola da continua in alternata e rendendola adatta all’immissione in rete e all’autoconsumo.

L’impianto viene poi collegato alla rete mediante il contatore fornito dal gestore, che calcola l’energia immessa.

Contatore di produzione

Misura tutta l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico e la quantità che viene autoconsumata, calcolata sottraendo quella prodotta da quella immessa in rete.

Sistema elettronico di monitoraggio (OPTIONAL)

Permette di monitorare la produzione dell’impianto fotovoltaico, sfruttando anche la connessione internet. In questo modo è possibile intervenire tempestivamente in caso di malfunzionamento dell’impianto o di eventuali guasti.

I Nostri lavori

Pubblicato il

Impianti a Pavimento

Cos’è un impianto a pavimento?

L’ impianto radiante a pavimento è un sistema che permette il riscaldamento e raffrescamento degli ambienti tramite l’irraggiamento della superficie.

Gli elementi radianti, costituiti da tubi in materiale resistente alle alte temperature ed al calpestio, vengono inseriti sotto il pavimento, nella parete o nel soffitto, a seconda delle esigenze specifiche. 
L’impianto risulta così invisibile, a tutto vantaggio dell’estetica e consentendo un miglior sfruttamento degli spazi.

La trasmissione del calore avviene principalmente per irraggiamento e non per convezione (come nel caso dei termosifoni). In questo modo si evitano fastidiosi spostamenti d’aria e di polveri e il calore viene diffuso in modo più uniforme.

Il risparmio con il riscaldamento o raffrescamento a pavimento

Un impianto di riscaldamento o raffrescamento a pavimento è composto da varie tipologie e per ottenere dei risparmi energetici rispetto ad altri sistemi va unito con altri componenti , funziona a basse temperature

Inoltre, negli impianti a riscaldamento a pavimento la dispersione termica è decisamente inferiore, grazie ad un migliore isolamento degli elementi portanti.

Alcuni calcoli dimostrano che il risparmio energetico che si può ottenere da un sistema di riscaldamento a pavimento va da un 8% fino ad un 30%.(dati del tutto orientativi )

RISPARMIO ENERGETICO

L’impianto radiante a pavimento per raffrescare

L’impianto radiante a pavimento, oltre ad essere un ottimo sistema di riscaldamento per l’inverno, è la soluzione anche per il raffrescamento estivo ed è possibile ottenere confort e risparmio in tutte le stagioni

RADIANTE RAFFRESCARE-RISCALDARE

Quanto costa un impianto di riscaldamento a pavimento?

Il prezzo da sostenere per l’acquisto del materiale dipende da alcuni fattori, soprattutto riconducibili alla tipologia e alla qualità della struttura.

In generale, più è alta la dispersione dell’ edificio e maggiore sarà la spesa per il materiale da installare (tubo e spessore isolante).

Se il nostro edificio ha un buon isolamento si può garantire un ulteriore risparmio energetico nella gestione del riscaldamento e raffrescamento

Abbinare l’impianto a pavimento alla pompa di calore o caldaia

Gli impianti radianti funzionano con acqua a bassa temperatura (25-40°C) e sono pertanto ideali per essere integrati con altri sistemi : pompe di calore ,caldaie a condensazione etc., e con qualunque tecnologia che sfrutti fonti energetiche rinnovabili.

POMPA DI CALORE

Possiamo usufruire di ecobonus o detrazioni fiscali ?

Si , valutando caso per caso e tipologia di impianto per poter capire che tipo di incentivi fiscali si possono ottenere .

I nostri lavori

Pubblicato il

Utilizzo del fluido refrigerante R32 valori di GWP sempre più bassi

Il gas refrigeranti in grado di garantire un elevato tasso di efficienza ambientale.

Tale necessità è dettata da una direttiva del regolamento Europeo EU f-gas regulation (517/2014)  con riduzione progressiva dei gas ad effetto serra (gas fluorurati compresi): lo scopo è quello di raggiungere entro il 2050 l’obiettivo delle emissioni di gas di circa l’80-95% rispetto ai livelli del 1990 e prevenire effetti indesiderati sul clima globale.

L’impatto sul riscaldamento globale di ogni gas è espresso con un indicatore specifico :

GWP (Global Warming Potential, espresso in kg di CO2 equivalenti):

l’obiettivo è quello di introdurre gas refrigeranti con valori di GWP sempre più bassi, in modo da poter mantenere costanti le quote di prodotto circolanti in Europa.

I gas  più utilizzati al momento nel settore condizionamento e refrigerazione (R410A, R134a, R404A) hanno valori di GWP  alti,qualora fossero rilasciati in atmosfera, inciderebbero negativamente sul surriscaldamento globale.

Per questo motivo nel settore della climatizzazione si è resa necessaria l’introduzione di un nuovo tipo di refrigerante con valori di GWP più basso R32 già in uso da molti anni.

Uno dei componenti della miscela più utilizzata di refrigerante R410A, composta per il 50% da gas R32 e per il 50% da gas R125: mentre l’R32 è caratterizzato da  ODP (potenziale di impoverimento dello strato di ozono) pari a 0 e da un vantaggioso valore di GWP di 675, tre volte inferiore a quello della miscela R410A.

La classificazione di sicurezza attribuita all’R32 è:

  • A2L dove A sta a indicare che il fluido è caratterizzato da bassa tossicità;
  • 2L sta ad indicare che è caratterizzato da bassa infiammabilità.

La norma EN-378 in caso di prodotti R32

Nei casi di installazione di prodotti contenenti gas R32, è sempre necessario eseguire una verifica secondo la normativa EN-378, che specifica i requisiti relativi alla sicurezza delle persone e dei beni relativamente ai sistemi di refrigerazione fissi e mobili, applicata, in questo caso, a prodotti con gas di categoria A2L.

Grazie alla formula contenuta nella norma è possibile calcolare la massima carica di gas contenuta nel climatizzatore, in funzione della superficie del locale in cui esso viene installato.